Richiesta disponibilità per elenco di valutatori Denominazioni di Origine

Le Camere di Commercio di Genova e delle Riviere di Liguria – Imperia La Spezia Savona, di concerto tra loro, intendono individuare candidati disponibili a far parte di un elenco di Tecnici Ispettori, da inserire negli organigrammi delle due Strutture di controllo per il settore vino delle DO ed IG liguri sopra riportate,  da utilizzare sia per l’esecuzione di controlli presso gli operatori assoggettati, che per i prelievi dei campioni soggetti alla certificazione, nelle province di Genova, Imperia, Savona e La Spezia.

Gli interessati potranno inviare tramite posta elettronica alla CCIAA di Genova (PEC ciaa.genova@ge.legalmail.camcom.it  o strutturadicontrollo@ge.camcom.it)  o alla CCIAA  Riviere di Liguria (PEC cciaa.rivlig@legalmail.itagricoltura.im@rivlig.camcom.it)  oppure a mano  presso la  sede camerale competente, entro il 24 maggio 2019 il proprio curriculum vitae in formato europeo, indicando i requisiti in proprio possesso e precisamente: 
Diploma di scuola secondaria superiore in discipline tecniche inerenti l’attività di controllo (Perito agrario, chimico o equivalenti) o Laurea in discipline tecniche inerenti l’attività di controllo (Agraria, Enologia, Scienze forestali, Tecnologia alimentare o equivalenti). 
Competenza specifica esperienza di almeno un anno nel settore vitivinicolo.
Qualora non presente, la Struttura di controllo organizzerà un corso di formazione iniziale sul settore, riguardante la normativa specifica di riferimento, i disciplinari, i Piani di controllo e la relativa documentazione.

Inoltre, al fine di garantire un elevato livello di professionalità e competenza nello svolgimento delle attività ispettive, la Struttura di Controllo prevede che gli Ispettori di nuova nomina affianchino Ispettori già qualificati durante la conduzione di almeno due verifiche ispettive.

Inoltre, gli interessati dovranno indicare gli ambiti provinciali liguri dove preferirebbero svolgere l’attività in oggetto (Imperia, Savona, Genova, La Spezia). 

I tecnici valutatori, nell’ambito della loro attività, dovranno essere liberi da condizionamento di qualsiasi natura. Inoltre dovranno risultare indipendenti dall’attività oggetto del controllo e non in conflitto d’interessi. 

Le candidature saranno esaminate da una Commissione tecnica di valutazione composta dai Responsabili delle due Strutture di controllo camerali e da un Rappresentante di Unioncamere Liguria. La Commissione di valutazione effettuerà una  verifica della conformità formale della documentazione ed esaminerà le candidature rispetto ai requisiti previsti dalla vigente “Procedura di controllo e certificazione vini DOC e IGT” e alle competenze possedute.

Si precisa che l’attività di ciascun tecnico sarà stabilita con le singole Strutture di Controllo delle Camere, per le diverse DO, sulla base di un calendario e darà diritto ad un compenso in base al tariffario vigente.

Per ogni ulteriore informazione si rimanda alla pagina web dedicata della Camera di Commercio di Genova (http://www.ge.camcom.it/IT/Tool/News/Single?id_news=1825)
ed a quello della Camera di Commercio delle Riviere (http://www.rivlig.camcom.gov.it/IT/Page/t02/view_html?idp=2035)