DOP - Basilico genovese

La Denominazione di Origine Protetta (DOP) è il riconoscimento europeo che designa un prodotto agroalimentare le cui fasi del ciclo produttivo, dal seme al prodotto finito, sono realizzate in un’area geografica delimitata e il cui processo produttivo è conforme ad un disciplinare di produzione. Questo riconoscimento comunitario è rivolto a garantire al consumatore l'acquisto di alimenti di qualità.
Il basilico genovese si distingue per le sue foglie di dimensione medio-piccola, con forma ovale e convessa, ed il colore verde tenuo che lo caratterizza. Si tratta di un prodotto che ha stagionalità fondamentalmente primaverile-estiva, ma assume carattere annuale poiché viene messo a coltura essenzialmente in serra dove risente meno del clima.
Il riconoscimento europeo della DOP "Basilico Genovese" è avvenuto nel 2005 con il Regolamento (CE) n. 1623/2005 della Commissione Europea, pubblicato sulla GUCE L 259/15 del 5.10.2005.
Il disciplinare di produzione stabilisce i requisiti necessari per la Dop Basilico genovese che sono:

  • le sementi e caratteristiche della pianta (densità del fogliame, forma della foglia, aroma bollosità del lembo)
  • le zone e l’epoca di produzione
  • i terreni e le caratteristiche di coltivazione (ambiente protetto e pieno campo)
  • le modalità di confezionamento (la modalità di raccolta e di estrazione dell’olio)

Con Decreto del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali del 22 dicembre 2009, le Camere di Commercio di Genova, Savona, Imperia e La Spezia sono state confermate per la durata di 3 anni, quali Autorità pubbliche incaricate di espletare le funzioni di controllo previste dal Reg. CEE 2081/92 sulla DOP "Basilico Genovese".
Il Piano di Controllo garantisce l'origine ed allo stesso tempo la qualità del basilico genovese.
Tutti i Produttori e Confezionatori interessati alla certificazione come primo adempimento dovranno far pervenire alle Camere di Commercio liguri competenti per territorio una richiesta di inserimento nel sistema di controllo, alla domanda (mod. B1 - allegato 4) a cui vanno allegati o autocertificati i documenti richiesti per la parte di competenza e copia del versamento della quota di assoggettamento. La tariffa di assoggettamento è di € 50,00 + IVA (pari a € 60,00) per tutti.

Il Piano di controllo prevede una serie di adempimenti che dovranno essere seguiti dagli operatori iscritti alla DOP "Basilico Genovese". E’ possibile pagare, specificando la causale (per es. assoggettamento, inizio campagna, superamento fasce produttive, denuncia produzione e confezionamento…), sia con bollettino di c/c postale 17029166 sia con bonifico intestato a Unione Regionale delle Camere di Commercio della Liguria indicando il codice IBAN: IT18 F076 0101 4000 0001 7029 166.

 

MODULISTICA

Per scaricare e consultare la modulistica clicca qui