Bando per la riqualificazione dell´offerta turistica

Con la delibera 623/2013 la Giunta regionale ha approvato il bando “Incentivi alle piccole e medie imprese (P.M.I.) per la riqualificazione e lo sviluppo dell’offerta turistica”.

 

Il Bando intende promuovere la riqualificazione dell’offerta turistica ligure attraverso il sostegno delle PMI che gestiscono le strutture ricettive extra-alberghiere di seguito elencate: case per ferie, ostelli della gioventù, rifugi alpini ed escursionistici, affittacamere, case e appartamenti per vacanze.


Le domande di agevolazione possono essere presentate dalle PMI che alla data di approvazione del bando (31 maggio 2013) esercitano l’attività extra-alberghiera e sono iscritte al registro delle imprese.

L’investimento può riferirsi esclusivamente alle strutture ricettive o a loro eventuali pertinenze ubicate sul territorio ligure.

 

Sono ammissibili ad agevolazione gli investimenti proposti da piccole e medie imprese finalizzati:
1) alla realizzazione ex novo o alla riqualificazione di strutture turistico–ricettive extra-alberghiere esistenti ed in esercizio;
2) al risparmio e al conseguimento dell’efficienza energetica, anche attraverso il ricorso a sistemi di energia rinnovabile non esauribile.
Il costo totale dell’investimento ritenuto ammissibile non può essere inferiore ad euro 50.000,00
 

Sono spese ammissibili le seguenti:
• progettazione e direzione lavori, oneri per le concessioni edilizie e collaudi di legge, fino a un valore massimo del 5% dell’investimento complessivo ammissibile relativo alle opere edili;
• opere murarie e/o assimilate relative anche con riferimento a spese connesse alla realizzazione di strutture e servizi complementari all’attività svolta quali, ad esempio, centri benessere, impianti sportivi o parcheggi riservati;
• acquisto di macchinari, attrezzature varie ed arredi nuovi di fabbrica, anche con riferimento a spese connesse alla realizzazione di strutture e servizi complementari all’attività svolta quali, ad esempio, centri benessere, impianti sportivi o parcheggi riservati.;
• acquisto di dotazioni e programmi informatici e realizzazione di siti internet;
• interventi mirati al risparmio e al conseguimento dell’efficienza energetica;
• spese finalizzate all’introduzione di sistemi di qualità e all’adesione a sistemi di certificazione ambientale;
• il costo della/e perizia/e necessaria/e all’acquisizione della/e garanzia/e ipotecaria/e da parte di FI.L.S.E. a fronte del finanziamento concesso;
• oneri di commissione per garanzie a fronte del prestito rimborsabile e/o dell’anticipo rilasciate da Banche, Società di assicurazione, e soggetti iscritti all’elenco speciale ai sensi dell’ex art. 107 del D.Lgs. n. 385/1993 e s.m.i, nel limite del 3%.

 

La dotazione finanziaria del Bando è pari a 2 milioni di euro (Fondo di rotazione costituito presso Filse)
Il Fondo opera mediante la concessione di prestiti rimborsabili a un tasso fisso nominale annuo pari allo 0,50% (per durate pari a 5 anni) e all’ 1% (per durate pari a 10 anni), entro i limiti delle risorse finanziarie disponibili.


Le domande di ammissione devono essere redatte sui moduli reperibili presso FILSE e presentate a Finanziaria Ligure per lo Sviluppo Economico – FI.L.S.E. S.p.A. Via Peschiera, 16 16122 Genova a partire dal 1° ottobre 2013 compreso.